Scienza e tecnologia

Oltre l'essere umano — Le macchine del futuro

Lo human enhancement o potenziamento umano è un campo scientifico che tenta di amplificare le capacità di una persona tramite la tecnologia. Si tratta di un sentiero ancora poco esplorato dalla scienza, ma le possibilità che offre sono molto promettenti. Cosa ci propone il futuro.. L’aumento delle normali capacità di una persona riguarda i più svariati rami della scienza…
Continua la lettura
Scienza e tecnologia

Come funziona... lo streaming?

Dopo una lunga giornata di lavoro o studio, non c’è niente di più piacevole di una serata di completo relax. Così ci si fionda sul divano e si accende il televisore, ma le reti tradizionali ormai non soddisfano più… È tempo di YouTube, Netflix, Amazon Prime…
Scienza e tecnologia

Come funziona... Il surriscaldamento del PC?

Di certo sarà capitato a tutti di aver utilizzato un computer arroventato. La tipica situazione che provoca un discreto disagio: iniziate a lavorare al PC e, dopo pochi minuti, lo ritrovate rallentato, con la ventola che urla dalla disperazione e per di più incandescente. Cercando un colpevole È una faccenda particolarmente fastidiosa. Soprattutto se state lavorando ad un importante…
Continua la lettura
Scienza e tecnologia

Come funziona... la Moka?

Avete mai preso in mano una moka? Sì, quella caffettiera ormai d’altri tempi che la nonna tira fuori alla fine di ogni pranzo in famiglia. Quella che hai anche in casa, sepolta nel terzo cassetto della cucina, di fianco al frullatore e alla macchina per fare il gelato.
Scienza e tecnologia

Siamo davvero figli delle stelle? – Breve storia dell'evoluzione stellare

Nel 1977 usciva una canzone destinata a diventare un’icona della musica leggera: “Figli delle stelle”, scritta e cantata da Alan Sorrenti. Il verso che apre il ritornello, “noi siamo figli delle stelle”, è entrato nel nostro immaginario collettivo al punto che tutti lo avremo sentito dire almeno una volta. L’espressione, però, non è solo frutto della fantasia…
Continua la lettura
Scienza e tecnologia

L'effetto fotoelettrico – Il Nobel dimenticato di Einstein

Tutti conosciamo Albert Einstein per la sua memorabile Teoria della Relatività che rivoluzionò completamente i concetti di spazio e tempo. Pochi sanno però, che il Premio Nobel fu conferito ad Einstein nel 1922 “per i suoi servizi alla fisica teorica, e specialmente per la sua scoperta dell’effetto fotoelettrico“. Nella motivazione è immediato il riferimento al suo lavoro…
Continua la lettura