CronacaVoci

Bentornata Aisha

Voci è una rubrica che serve per permettere a ogni individuo che senta la necessità di esprimere un’opinione di esprimerla. Quindi, visto che apparentemente non abbiamo urgenza di commentare per l’ennesima volta i disastri di una pandemia globale, un terremoto, l’incendio in Australia, quello vicino a Chernobyl, l’invasione delle vespe killer, e a nessuno fregherà niente di sapere…
Continua la lettura
Voci

Siamo proprio noi – Giovani contro i "bei tempi andati"

Cari adulti, Sappiamo bene che, quando a cena ci si ritrova con una tavolata di parenti molto molesti e rumorosi, in un attimo si può fare un passo falso e scatenare il litigio del secolo. Politica, amore, giustizia sociale, legalizzazione e via dicendo: ognuno di questi…
Voci

Salvini e Conte – Un'altra rottura di Meloni

Non ci resta che piangere (o ridere) Aprile 2020: MES APPROVATO: FUORI DALLA LEGGE, DITTATURA NEL NOME DEL VIRUS: Non ci sono gli Eurobond che voleva Conte ma c’è il MES, una drammatica ipoteca sul futuro, sul lavoro e sul risparmio dei nostri figli. Dal 1989 ad oggi…
Voci

Cosa volete ancora? – Quando le donne sono merce di scambio

Qualche tempo fa, qualcuno mi chiese perché le donne si ostinino a continuare a manifestare. “Avete ottenuto il diritto di voto, potete divorziare, potete abortire, avete un salario quasi pari a quello degli uomini. Cosa volete ancora?” Ciò che vogliamo è essere riconosciute come persone di pari dignità sociale. Per avere dei diritti civili fondamentali abbiamo dovuto lottare e ci sono…
Continua la lettura
Voci

Piccola lettera alla società

Cara società, Dammi solo un secondo per asciugare le lacrime. No, non preoccuparti: ci sono abituato, ormai. Ormai piango solo dimostrare che mi fa ancora male, che mi ferisce ancora. È quasi un’abitudine. Perché, cara società, mi dici sempre che sono testardo…
Voci

Chi ha paura del crocifisso?

“Credo in una scuola laica, ritengo che le scuole debbano essere laiche e permettere a tutte le culture di esprimersi non esponendo un simbolo in particolare“. – Lorenzo Fioramonti, 30 settembre 2019. Onorevole Fioramonti, Ricordo bene il tempo delle elementari. Come tutti a quell’età, semplicemente andavo a scuola; una scuola nella mia mente uguale a mille…
Continua la lettura
Voci

Dieci ragazze per me

E non dieci ragazze normali, per carità. Si parla delle “Magnifiche dieci”, ragazze con il sorriso da post di Instagram con la didascalia living my best life, così naturalmente e, chi lo sa, forse anche un poco artificialmente, perfette, da abbattere qualsiasi campagna…
Voci

Come se il problema fossero le cattive compagnie

Cara società, sono stanca. Stanca di essere giudicata per le mie frequentazioni, stanca di sentire che non posso dire parolacce, che non posso indossare gonne troppo corte o che non posso truccarmi troppo per il messaggio che lancio, stanca di sentirmi dire che non posso…
Voci

Odi et amo

“Lei pensa mai di essere il padre di colei che è diventata il simbolo dello sterminio?” Otto Frank: “Talvolta sì, ma dopo, a neutralizzare questo malessere, è sempre tornata l’ansia di fare, di agire perché nulla vada perduto di quanto si è fatto, perché la gente non dimentichi.” Questa lettera non è indirizzata a nessuno in particolare. Potrebbe essere…
Continua la lettura