I raccontiMusica

La nostra Arezzo Wave

È ancora buio quando ci troviamo in sala. Tra una cosa e l’altra ci sono volute due macchine per far stare tutto. I ragazzi portano gli amplificatori per le scale, io li seguo con un’asta e qualche cavo perché tutto il resto dell’attrezzatura pesa più di me. Dopo aver caricato il necessario, ci stringiamo in un abbraccio di gruppo: è oggi il giorno, si parte. Cinque mesi…
Continua a leggere
Voci

Chi ha paura del crocifisso?

“Credo in una scuola laica, ritengo che le scuole debbano essere laiche e permettere a tutte le culture di esprimersi non esponendo un simbolo in particolare“. – Lorenzo Fioramonti, 30 settembre 2019. Onorevole Fioramonti, Ricordo bene il tempo…
I racconti

Storia di una donna

Io sono morta. Non ci sono più. Non potrò più sentire il gusto del caffè appena fatto, vedere il sole splendere, festeggiare il natale e prendere un treno. Questa è la mia storia, la storia di una donna di 35 anni che è morta sotto un treno. Non vi chiedo di capirmi o di sapere il perché, spero soltanto vi ricordiate di me. Era un venerdì mattina come un altro. Stava passando un treno…
Continua a leggere
Voci

Dieci ragazze per me

E non dieci ragazze normali, per carità. Si parla delle “Magnifiche dieci”, ragazze con il sorriso da post di Instagram con la didascalia living my best life, così naturalmente e, chi lo sa, forse anche un poco artificialmente, perfette, da abbattere qualsiasi campagna…
Voci

Come se il problema fossero le cattive compagnie

Cara società, sono stanca. Stanca di essere giudicata per le mie frequentazioni, stanca di sentire che non posso dire parolacce, che non posso indossare gonne troppo corte o che non posso truccarmi troppo per il messaggio che lancio, stanca di sentirmi dire che non posso…
Personale

Dietro le quinte della Cenerentola

Carta straccia, fogliame, pagine di copione sfilacciate, pezzettini di stoffa sparsi qua e là, sedie e ciarpame vario abbandonati. Pareva Stalingrado, e invece non era altro che la taverna di casa: così perlomeno si presentava ai miei occhi la sera della rappresentazione, una volta rincasato e sceso laggiù per prendere un non so che. Mi è scesa una lacrimuccia, in un istante, ma non per le…
Continua a leggere
Voci

Odi et amo

“Lei pensa mai di essere il padre di colei che è diventata il simbolo dello sterminio?” Otto Frank: “Talvolta sì, ma dopo, a neutralizzare questo malessere, è sempre tornata l’ansia di fare, di agire perché nulla vada perduto di quanto si è fatto…
EventiI racconti

Block Friday

Il ritrovo era in piazza XX Settembre. Mi sono svegliato presto e ho infilato nello zainola macchina fotografica e un microfono: come le altre volte dovevo andare sul posto mezz’ora prima dell’inizio del Friday For Future, per coordinare l’arrivo dei…
Il Punto

Nessun uomo è un'isola

Nessuno di noi può vivere chiuso in se stesso. Siamo sempre porti aperti, in attesa che una nave attracchi, quartieri di grandi metropoli affacciate sul futuro, non isole solitarie perse nell’oceano. Perché la nostra stessa vita dipende dalla vita di tutti gli altri esseri umani, come se fossimo un tutt’uno e non tanti piccoli individui separati. Lo ha scritto anche John Donne, poeta…
Continua a leggere