Il Punto

L'età dei muri

Un muro non è soltanto un insieme di mattoni. Non sempre, almeno. La maggior parte delle volte è fatto così, certo: spesso è bianco e pulito come la neve che cade nel cuore dell’inverno, mentre in alcuni casi è nero come la più buia delle notti, illuminato a stento da qualche lampione in un malfamato quartiere di periferia. Ci sono muri che sanno di libertà, coperti da grandi scritte…
Continua a leggere
Cultura

Come aprire un giornale online

La prima domanda che sorge spontanea con un titolo del genere è “A cosa serve creare un nuovo giornale, soprattutto in tempi come questi, in cui ogni tipo di contenuto è raggiungibile – letteralmente – da tutti in qualsiasi momento?”. L’idealista risponderebbe…
CronacaCultura

Processo al nuovo esame di Stato

Nel mondo latino la chiamavano damnatio memoriae. Letteralmente, condanna della memoria; praticamente, la cancellazione di ogni traccia dell’esistenza di una persona considerata nemica dello Stato. Un procedimento che avveniva partendo dall’assunto di base che, se…
Cultura

Dove porti la mia vita?

La letteratura è, prima di tutto, un viaggio. Forse perché fin dai suoi albori ha parlato di viaggi, reali o fantastici che fossero, metafore di un percorso più grande e universale – quello della vita –, oppure soltanto rappresentazione di un io frammentario, vago e confuso come quello dell’uomo. Abbandonato durante una tempesta, in balìa delle onde di un mare sempre più nero…
Continua a leggere
Cronaca

Tutti gli spettri di Repubblica

Era nell’aria da almeno un mese e negli ambienti si sapeva da qualche tempo, anche se già un anno fa si era presagito qualcosa dopo un’intervista di fuoco rilasciata a Lilli Gruber da Carlo De Benedetti, editore del gruppo Gedi fino a giugno del 2017. Ma andiamo…
Cultura

L'ultima lezione di Hannah Arendt

«Le azioni erano mostruose ma chi le fece era pressoché normale, né demoniaco, né mostruoso»Hannah Arendt, “La banalità del male” Ancora un’altra volta Sono passati solo quattro giorni dall’annuale Giornata della Memoria, in cui…
Cronaca

Come è lunga la notte

Negli ultimi anni il mondo è cambiato troppo in fretta. Così tanto che certe volte, a guardarlo dalla medesima angolazione, non ci sembra neanche lo stesso. È un mondo un po’ strano, disegnato da una mano irregolare, popolato da tante, troppe persone, che spesso non sono neanche in grado di parlare tra di loro, figurarsi andare d’accordo. Un mondo perso alla velocità della luce, disperso…
Continua a leggere
Cultura

Come nelle favole

Tutti noi in un qualche modo ci nascondiamo dietro a delle maschere. Maschere che coprono il nostro io più profondo, maschere che ci mostrano agli altri sempre con un volto diverso. Maschere che ci fanno assumere di fronte agli altri un’identità precisa che definisce la nostra persona e che spesso è legata al nostro posto nel mondo. Maschere che rendono la vita umana sopportabile, secondo…
Continua a leggere