Politica

Perché domenica voterò No

Sta per calare il silenzio elettorale su un referendum che, secondo ogni sondaggio (più o meno pubblico), si preannuncia poco combattuto. Come al solito, il popolo italiano sceglierà la via più semplice. Ma sarà quella giusta? Con le migliori intenzioni Per i sostenitori teorici del referendum (populisti, cinquestelle e altre canaglie) si tratta unicamente di smantellare la casta…
Continua la lettura
CulturaInterviste

La didattica della vicinanza – Intervista a Elena Pezzi

Per il ciclo “The school must go on” Francesco Faccioli e Anna Passanese intervistano Elena Pezzi, professoressa di spagnolo al Liceo Laura Bassi di Bologna. In particolare, ci si focalizza sulle reazioni dei docenti alla didattica a distanza, sulle difficoltà presenti e sui nuovi metodi che gli insegnanti stanno attivando per seguire gli alunni da casa. 1. Cosa ne pensa della…
Continua la lettura
I racconti

Dobbiamo coltivare il nostro giardino – Passare il tempo in quarantena

Non è facile far passare il tempo, si sa. Vola quando abbiamo troppi impegni, sembra non scorrere mai quando ci annoiamo. A pensarci bene, è proprio il suo passare che detta i nostri ritmi, e in questo periodo di quarantena tutti i nostri ritmi sono improvvisamente venuti a mancare. I giorni si srotolano tutti uguali, il lunedì mattina è identico a una qualsiasi domenica pomeriggio, e nelle…
Continua la lettura
Voci

Chi ha paura del crocifisso?

“Credo in una scuola laica, ritengo che le scuole debbano essere laiche e permettere a tutte le culture di esprimersi non esponendo un simbolo in particolare“. – Lorenzo Fioramonti, 30 settembre 2019. Onorevole Fioramonti, Ricordo bene il tempo delle elementari. Come tutti a quell’età, semplicemente andavo a scuola; una scuola nella mia mente uguale a mille…
Continua la lettura
Cultura

Il giorno dopo il Giorno della Memoria

Anche quest’anno si è conclusa la triste liturgia della Memoria. Le istituzioni hanno immancabilmente reso omaggio, la politica ha espresso solidarietà e partecipazione, i sopravvissuti, sballottati tra un impegno e l’altro, hanno testimoniato. Nelle scuole i ragazzi hanno visto con i loro occhi, ascoltato con le loro orecchie; qualcuno ha anche organizzato una mostra fotografica, una…
Continua la lettura
Parole chiave

I morsi avari dell'Invidia

Quando Dio chiese a Caino dove fosse Abele, questi rispose: “Sono forse il custode di mio fratello?”. No, certamente non lo era. Anche perché il corpo di Abele giaceva nella polvere, il cranio fracassato da una pietra. La parola Il Genesi sembra suggerire che l’uomo non solo si compiaccia del male, ma si dispiaccia del successo dell’altro, anzi lo aborrisca, lo odi. Chiamiamo questa…
Continua la lettura
Cronaca

Saviano e la cocaina legale – Un'overdose di follia

“[la cocaina] andrebbe legalizzata, solo così si bloccherebbero i pozzi di petrolio delle organizzazioni criminali. La legalizzazione trasformerebbe l’economia mondiale: il narcotraffico di cocaina attraversa il mondo legale, gli dà forza, liquidità, rendere la sostanza legale cambierebbe le cose. (…) [la cocaina è] l’unica materia comparabile al petrolio, la facilità con…
Continua la lettura
Cronaca

Il nuovo test di Medicina

Nonostante a novembre dell’anno scorso fosse circolata l’ipotesi – clamorosa – di un imminente superamento del numero chiuso a Medicina, il ministro Marco Bussetti (Istruzione, Università e Ricerca), unitamente al ministro Giulia Grillo (Sanità), che pure desiderava aprire la facoltà a tutti gli iscritti, è riuscito nel suo intento solo a metà: quest’anno i posti…
Continua la lettura
Cultura

Le fake news nella storia – Il dispaccio di Ems

Le parole sono terribili armi a doppio taglio. Sono capaci di toccare in profondità l’animo dell’uomo, portando alla gioia, all’estasi e alla commozione; ma, proprio in virtù di questa potenza, una sola sillaba è capace di precipitare nel panico, di suscitare rabbia o odio. In questo nuovo articolo sulle fake news nel corso della storia, si analizzerà un falso storico che, meglio di…
Continua la lettura
Cultura

Serotonina – La luce in fondo al tunnel

Molti critici, leggendo “Serotonina”, il nuovo romanzo di Michel Houellebecq, hanno voluto interpretare la storia come una profezia degli attuali disordini politici che il movimento dei Gilet Gialli sta provocando in Francia. Io non sono affatto d’accordo. “Serotonina” è, innanzitutto, la storia di un uomo in cerca della felicità, inseguita senza consapevolezza e perduta senza…
Continua la lettura