Voci

L'Italia s'è desta – L'insostenibile nostra leggerezza

Cara Italia, ti amo veramente. Un sentimento che solo chi capisce cosa vuol dire davvero sentire l’appartenenza al proprio paese sa provare, e io ho capito che ti appartengo da quando riesci ancora a farmi gioire per una vittoria, inasprire per un tuo stupido errore. Ti ho sentita davvero, dai giorni di gloria leggendaria, dalla noncuranza alla maleducazione in questi anni, alla paura…
Continua a leggere
Cronaca

"Molte famiglie perderanno i loro cari"

A differenza di tutti gli altri articoli che sono solita urlare d’istinto, questa volta non ho intenzione di stigmatizzare né chi difende il premier Boris Johnson né chi invece vede in lui il classico inglese stereotipato – con la spina dorsale dritta, il labbro…
Voci

Dieci ragazze per me

E non dieci ragazze normali, per carità. Si parla delle “Magnifiche dieci”, ragazze con il sorriso da post di Instagram con la didascalia living my best life, così naturalmente e, chi lo sa, forse anche un poco artificialmente, perfette, da abbattere qualsiasi campagna…
Voci

Odi et amo

“Lei pensa mai di essere il padre di colei che è diventata il simbolo dello sterminio?” Otto Frank: “Talvolta sì, ma dopo, a neutralizzare questo malessere, è sempre tornata l’ansia di fare, di agire perché nulla vada perduto di quanto si è fatto, perché la gente non dimentichi.” Questa lettera non è indirizzata a nessuno in particolare. Potrebbe essere…
Continua a leggere
Voci

La banalità del maiale

“Per il rispetto, il vescovo di Bologna, manco un passante, ha lanciato itortellini senza carne di maiale. È come dire il vino rosso in Umbria senza uva per rispetto.Vi rendete conto che stanno cercando di cancellare la nostra storia, la nostra cultura?”…
Voci

Ma come ti vesti?

“È un miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora nonostante tutto perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo. […] Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo…
Cultura

E siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta

Bisogna porre un fine alla propria vita per vivere feliceGiacomo Leopardi Superata la fase dell’infanzia, in cui ogni singolo avvenimento corrisponde a una scoperta emozionante e intensa, si arriva all’adolescenza, un punto di rottura di tutte le certezze, in cui si ha la necessità di avere un fine per essere felice. Siamo in un periodo della nostra vita in cui ci rendiamo conto che…
Continua a leggere
Cultura

Dentro di noi

La nostalgia fa parte della vita come ne fa parte la memoria, della quale la nostalgia si nutre sulla scia dei ricordi che non dovremmo mai dimenticare, e che ci aiutano a vivereEugenio Borgna, La nostalgia ferita, Einaudi, Torino 2018 Che ci aiutano a vivere. Sarebbe…
Editoriali

Crescere a modo nostro

Sabato 13 aprile, in occasione della presentazione ufficiale di Giovani Reporter presso la biblioteca Cesare Pavese a Casalecchio di Reno (Bologna), il caporedattore del nostro giornale, Davide Lamandini, ha aperto il suo intervento leggendo al pubblico una lettera scritta…
Cultura

Il coraggio di avere coraggio

Per cercare di non parlare sempre delle stesse cose che vengono tirate fuori dall’organico delle banalità durante le festività, penso sia quantomeno più utile fermarci un attimo e, per l’ennesima volta, voltarci indietro a vedere dove siamo arrivate. Dalle Suffragette, dal diritto di voto nel primo – e nel tardo, davvero tardo – Novecento, ad oggi. Siamo state tutte Anne Frank…
Continua a leggere