EditorialiEventi

YoungFluence 2023: il lavoro e le sfide del domani per i giovani

YoungFluence copertina

Si terrà in data 25 novembre 2023 YoungFluence, l’evento organizzato dal network ColleCultura, composto dalle associazioni culturali Giovani Reporter, Sistema Critico e Paideia. Il tema dell’evento sarà il rapporto tra le nuove generazioni e il mondo del lavoro.


YoungFluence 2023. Il lavoro e le sfide del domani per i giovani” è il nuovo evento organizzato da ColleCultura, un network nato per organizzare dibatti e confronti tra i giovani sulle tematiche di attualità. L’evento avrà luogo sabato 25 novembre 2023 dalle ore 10:00 alle ore 16:00 presso l’I.I.S. Aldini-Valeriani di Bologna, in via Sario-Bassanelli 9/11.

Il filo conduttore dell’evento è l’introduzione dei giovani nel mondo del lavoro. Attraverso attività di dibattito, l’obiettivo è suggerire dei pareri finali alle figure politiche ed istituzionali presenti all’evento.

Queste ultime potranno eventualmente trarre spunto dalle idee dei partecipanti ed utilizzarle per elaborare delle proposte di legge. YoungFluence è quindi un’importante occasione per compiere un primo piccolo passo verso un futuro migliore.

YoungFluence
Foto: AzioneLavoro.

I partecipanti

All’evento, oltre a Giovani Reporter, parteciperanno anche Sistema Critico, l’altro portale di informazione che insieme a noi fa parte del network di ColleCultura, e l’associazione culturale Paideia. Saranno diversi, inoltre, gli ospiti invitati all’evento, di cui riportiamo di seguito i nomi.

Sergio Lo Giudice

Attivista, professore e politico. Classe 1969 e nato a Messina, si laurea in Filosofia e comincia ad insegnare a Bologna.

Da sempre impegnato nella lotta dei diritti per la comunità LGBT (nel 1995 organizza il primo Gay and Lesbian Pride a Bologna) è oggi presidente onorario di Arcigay.

Nel 2013 viene eletto senatore ed è attualmente Capo di gabinetto in città metropolitana e delegato al lavoro del Sindaco di Bologna.

YoungFluence
Foto: Instagram.
Foto: Instagram.

Giacomo Tarsitano

Speaker, politico e studente. Nato nel 1999 e cresciuto a Bologna, è studente in Giurisprudenza ad Alma Mater ed è un Consigliere comunale della lista civica Matteo Lepore Sindaco.

Nel 2017 ha fondato Radio CAP, unendo così la sua passione per la radio e il suo impegno civico e sociale.

Non ultimo, è stato vicepresidente del centro sociale (più antico d’Italia) Rosa Marchi ed è speaker e autore dei cortometraggi del programma “La città invisibile”.

Ettore Rosato

Politico, consigliere e deputato. Classe 1968 (Trieste), è stato Consigliere comunale e poi provinciale per la provincia di Trieste e nel 2003 è entrato nel Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia. Nello stesso anno viene eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati.

È stato poi sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno dal 2006 al 2008 e nel 2018 è stato eletto vicepresidente della Camera dei Deputati.

È stato presidente nazionale di Italia Viva. Di recente insieme a Elena Bonetti ha fondato l’associazione PER (Popolari Europeisti Riformatori). Ora fa parte del gruppo parlamentare di Azione PER Renew Europe.

Foto: Instagram.
Foto: Instagram.

Marco Lombardo

Senatore di Azione, assessore e avvocato. Nato a Martone, si trasferisce a Bologna a 18 anni dove lavora come avvocato dal 2007.

Aderisce al PD nel 2009 e diventa vicesegretario cittadino di Bologna e assessore di Bologna per un breve periodo. Nel 2021 sostiene la sindaca di Savona Isabella Conti (Italia Viva) e nello stesso anno lascia il PD per unirsi ad Azione.

Nel 2022 viene candidato senatore per la lista Azione-Italia Viva e nel 2023, con un discorso provocatoriamente generato da Chat-GPT, porta attenzione sulle questioni relative all’IA.

Insaf Dimassi

Scrittrice, attivista e speaker. Nata in Tunisia e cresciuta in Italia, è un’ esperta di diritti umani con focus sul Diritto di Cittadinanza. Dottoressa in Scienze politiche e Diritto Internazionale, ha conseguito un master in Pratiche Sociali e Legali per la Ricezione e l’Integrazione dei Migranti.

Più volte è stata protagonista di diverse apparizioni televisive e insieme ad Antonio Salviati ha scritto il libro “Dialoghi sul diritto di cittadinanza”, presentato peraltro alla Camera dei Deputati.

Foto: Instagram.
Foto: Instagram.

Stefano Caliandro

Politico, consigliere e professore. Classe 1975 e nato a Ceglie Messapica (Brindisi), è laureato in Giurisprudenza e ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Diritto del lavoro e delle relazioni industriali.

È docente di Diritto del lavoro e dell’Unione europea all’Università di Bologna e dal 2011 al 2014 è stato presidente del Consiglio provinciale della Provincia di Bologna. Fino alle regionali del 2020 è stato capogruppo del PD e attualmente è consigliere regionale per l’Emilia-Romagna (dopo esserlo già stato nel 2014).

Contestualmente, ricopre anche il ruolo di Presidente della Commissione III (Territorio, Ambiente e Mobilità) e IV (politiche per la salute e politiche sociali).

Riccardo Imperiosi

Sindacalista, giornalista e membro della Commissione Affari Europei e Cooperazione presso Consiglio Nazionale Giovani.

Nato nel 1999, ha studiato Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università Mercatorum di Roma. Oltre ad esserne un esponente, è anche l’addetto stampa della UIL Toscana, oltre che il direttore del Giovane Avanti.

Non ultimo, è stato Membro del Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana.

Foto: Instagram.
Foto: Instagram.

Serse Soverini

Politico, imprenditore ed ex deputato. Nato nel 1962 a Bologna e diplomato all’Istituto Tecnico Industriale, è stato Consigliere alla Presidenza del Consiglio nel primo governo Prodi dal 1996 al 1998.

Ha lavorato come imprenditore collaborando con Alberto Vacchi e dal 2010 al 2017 come consulente per Unindustria Bologna e Confindustria Emilia. Ha inoltre organizzato la costituzione della Fondazione ITS Bologna per l’istruzione tecnica superiore.

Nel 2017 ha fondato Area Civica ed è stato eletto alla Camera dei deputati l’anno seguente. Dopo aver aderito al PD nel 2019, è passato ad Azione nel 2023.

Davide Conte

Davide Conte si è laureato nel 2001 in Economia e commercio all’Università Ca’ Foscari, mentre nel 2004 ha conseguito il master in Economia della cooperazione all’Alma Mater Studiorum di Bologna.

Esperto del settore economico, Davide Conte ha lavorato molti anni come responsabile della DTN in ambito accountability, mentre attualmente lavora come freelance.

Tra il 2015 e il 2016, Davide Conte è stato Assessore alla cultura e ai rapporti con l’Università per il comune di Bologna, dove dal 2016 al 2021 è stato Assessore per il Bilancio, le Finanze, le Partecipazioni societarie e il Personale.

Foto: Instagram.

Il programma

L’evento prevederà una prima parte che si svolgerà dalle ore 10:00 alle ore 13:30 ed una seconda parte, dopo una pausa, dalle ore 14:30 alle ore 16:00.

  • 10:00-10:30: ingresso
  • 10:30-11:00: introduzione e saluti istituzionali
  • 11:00-13:30: tavoli di confronto
  • 13:30-14:30: pausa pranzo
  • 14:30-15:45: presentazione delle proposte e sintesi
  • 15:45-16:00: saluti
Locandina dell’evento.

Prima parte

  • 10:00-10:30: ingresso
  • 10:30-11:00: introduzione e saluti istituzionali
  • 11:00-13:30: tavoli di confronto

Nella prima parte, più precisamente dalle ore 11:00 alle ore 13.30, i partecipanti saranno suddivisi in cinque tavoli di discussione corrispondenti a un sotto-argomento ciascuno. Questi ultimi sono riportati di seguito:

  • Lavoro e università: si affronteranno temi come l’orientamento e il frequente mismatch lavorativo post-universitario, una valutazione sulla strutturazione dei corsi e sull’informazione in merito all’università e il rapporto di dialogo che può intercorrere tra STEM (discipline tecnico-scientifiche) e facoltà umanistiche.
  • Narrazione del mondo del lavoro: nel tavolo riservato a questa tematica si parlerà di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento), il rapporto rinnovato tra Gen Z e lavoro, la problematica comunicazione dei media e il problema connesso del conflitto intergenerazionale.
  • Il lavoro nell’era dell’Intelligenza Artificiale: che cosa succederà con l’automazione del lavoro? Quali nuovi lavori possono nascere e quali, invece rischiano di sparire? Oltre a temi come questi, si discuterà anche di problematiche relative alla privacy e alla salvaguardia dei dati personali.
  • Il lavoro nel XXI secolo: si dibatterà in merito a salute, sicurezza e benessere del lavoro, oltre che di questioni economiche legate alla crescita e al conflitto redistributivo.
  • Lavoro e discriminazioni: si toccherà anche questo tema, spesso trascurato, con una particolare attenzione alle questioni di gender equality, alle condizioni di trattamento della comunità LGBTQIA+, all’inclusione delle persone disabili e, più in generale, alle condizioni di partenza e alle disuguaglianze nel mondo del lavoro.
Foto: Instagram.

Seconda parte

  • 14:30-15:45: presentazione delle proposte e sintesi
  • 15:45-16:00: saluti

Nella seconda parte ell’evento si scioglieranno i tavoli e i referenti di ciascuno di essi presenteranno alla platea le proposte emerse dai dibatti interni. Seguirà quindi una discussione finale dove si trarrano le dovute conclusioni.

Le figure politiche ed istituazionali potranno girare tra i tavoli e intervenire liberamente, supportando con i loro consigli i ragazzi. Potranno inoltre prendere la parola nel momento di discussione finale. Gli stessi ospiti saranno inoltre intervistati nella sala podcast dai collaboratori dei tre portali di ColleCultura.

Si ricorda, infine, che sono invitati anche gli organi di stampa, che oltre a riportare la cronaca dell’evento potranno intervistare i nostri ospiti.

Come partecipare?

Partecipare a YoungFluence può essere la grande occasione per porre le basi per un domani migliore. Se sei giovane e appassionato di temi d’attualità e politica ti consigliamo caldamente la partecipazione all’evento. Per prenotare il proprio biglietto (gratis) e iscriversi si rinvia a questo link: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-youngfluence-753041496387. Attenzione: i posti per partecipare sono limitati, e le iscrizioni chiuderanno domenica 19 novembre!

Lorenzo Bezzi

In collaborazione con:


Supplemento online all’Avanti!

REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI MILANO N 181 DEL 2/09/209 ( EX REG. N 617 DEL 26/11 1994)

Direttore responsabile: STEFANO CARLUCCIO

Editore: CENTRO INTERNAZIONALE DI BRERA e GIOVANIREPORTER.ORG

(In copertina: Instagram)

Ti potrebbero interessare
ComunicatiEventi

“Le donne al Parlamento” di Aristofane, prima della Lettura pubblica

EditorialiEventi

Giovani Reporter al Festival dei diritti umani di Geopolis e Paideia

Editoriali

I 23 articoli più letti su Giovani Reporter nel 2023

EditorialiEventi

YoungFluence 2023 – Tavolo 5. Lavoro e discriminazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *