CronacaSport

Bologna-Udinese 3 a 0 – Il cambio formazione del Bologna porta fortuna

Il Bologna vince 3 a 0 contro l'Udinese

La partita fra il Bologna e l’Udinese va a chiudere la ventottesima giornata di Serie A, con una fantastica vittoria per 3 a 0. La squadra rossoblù, allo Stadio Dall’Ara, batte la squadra di Sottili con un goal di Posch, Moro e Barrow.


Bologna, 2 aprile 2023 – Il Bologna porta a casa una vittoria dopo due pareggi dolorosi per la squadra, che hanno portato Motta a cambiare formazione. Oggi in campo mancava Skorupski, che si è dovuto assentare dal gioco perché aveva la febbre.

Al posto di Skorupski in porta era presente Francesco Bardi, che ha stupito tutti con dei meravigliosi salvataggi e forse si può dire che abbia costruito un vero e proprio muro invalicabile tra i pali.

Non si vede ancora Arnautović, che nella scorsa partita aveva subito un infortunio importante che gli ha fatto perdere anche la convocazione in Nazionale. Purtroppo, secondo fonti esterne, il giocatore fatica a trovare spazio all’interno di questo Bologna e, data la sua prolungata assenza, non riesce a stare al passo con le tattiche e il gioco che Motta vuole.

Un primo tempo esplosivo

Appena inizia il primo tempo i rossoblu segnano un goal esplosivo: Posch dalla distanza di oltre 30 metri tira un destro infuocato e mette a segno. Dopo pochi minuti viene ammonito Bijol, che si inserisce sull’azione di Sansone.

Al 12′ minuto il Bologna segna un altro goal, questa volta Moro riceve la palla da Barrow e arriva al limite dell’area dove fa finta di tirare col mancino ma poi rientra col destro concludendo rasoterra sul primo palo.

Poco dopo Posch salva un possibile goal di Zeegelaar sulla linea, quindi Beto tenta di nuovo il tiro, ma il pallone finisce fuori. Al 28′ ci riprova Zeegelaar con un destro, che però è troppo alto.

Sansone al 36′ calcia una punizione da una posizione interessante, anche in questo caso il pallone finisce fuori area. Dopo pochi minuti c’è anche il tentativo di tiro di Kyriakopoulos, però il compagno Soumaoro non arriva alla battuta.

Tentativo di Beto molto pericoloso al 42′: il portoghese si gira al limite e calcia in porta, ma il pallone va fuori di pochi centimetri. L’arbitro concede 1 minuto di recupero.

In questi ultimi istanti prima della fine del primo tempo viene ammonito Lucumì, che ferma in modo cruento un tentativo di Beto. Dopo un minuto il portiere bolognese – sempre vigile – respinge coi pugni la punizione di Samardžić. Al 49′ sempre Bardi salva un colpo di testa di Beto, bloccando a terra il tiro.

Un secondo tempo impegnativo

Il secondo tempo inizia con la sostituzione di Ebosele per Nestorovski, con conseguente cambio di formazione da 3-5-2 a 4-3-3.

Al 49′ gli instancabili rossoblu segnano un altro goal: questa volta Barrow riceve da Moro il pallone e tira nell’angolo della porta avversaria.

Ammonito al 50′ Pereyra che protesta in campo: era diffidato e salterà la partita contro il Monza di Berlusconi.

Tripla sostituzione per la squadra di Motta: escono Ferguson, Aebischer e Barrow ed entrano Domínguez, Orsolini e Soriano. Dopo 4 minuti dalla sostituzione il gioco viene fermato per un problema alle comunicazioni tra Ferrieri Caputi e i suoi collaboratori.

Altra sostituzione al 70′ per la squadra rossoblu: escono Moro e Posch ed entrano Medel e De Silvestri. I ritmi sono calati e l’Udinese fatica a ritrovare la grinta iniziale, mentre il Bologna cerca di far passare il tempo.

Piccolo scivolone di Bardi che all’83′, nel tentativo di anticipare Beto, controlla il pallone con le mani sulla linea di area di rigore. Dopo 3 minuti Domínguez tira un gran destro, però il tiro è troppo alto.

Ultima sostituzione per l’Udinese: esce Lovrić ed entra Abankwah. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero, ma in questi ultimi attimi non vi sono azioni pericolose.

Bologna Udinese
Immagine di Bologna Today

Formazioni di Bologna e Udinese

Nel pre-partita Motta risponde così alle domande riguardanti la formazione ai microfoni di Sky Sport:

Stanno tutti bene per affrontare questa bellissima partita: ho scelto gli undici che stanno meglio, gli altri aspetteranno il loro momento. Sansone dà tutto quello che chiediamo in entrambe le fasi, sicuramente farà una grande partita.

Thiago Motta

Cambio di formazione per i rossoblu, che optano per un 4-3-3: Bardi in porta; in difesa Posch, Lucumí, Soumaoro, Kyriakopoulos. A centrocampo abbiamo Ferguson, Schouten e Moro; mentre in attacco ci sono Aebischer, Sansone e Barrow.

 L’Udinese di Sottili adotta inizialmente uno schema più compatto nel centrocampo con il 3-5-2: Silvestri in porta; in difesa Ehizibue, Bijol, Zeegelaar. A centrocampo troviamo Ebosele, Samardžić, Lovric, Pereyra, Udogie; mentre in attacco Thauvin e Beto.

Nel secondo tempo l’Udinese ha un cambio di vedute e decide di optare per la formazione a specchio nei confronti del Bologna: il 4-3-3.

Classifica e statistiche

Dopo la 28° partita giocata, il Bologna sale all‘ottava posizione in classifica, con 40 punti e 36 goal subiti. L’Udinese scende in 10° posizione, con 38 punti.

Secondo le statistiche, nessun difensore ha segnato più goal di Posch (cinque reti) in questo campionato; inoltre, da inizio 2023 nessun difensore ha fatto più reti nei maggiori campionati europei.

Il Bologna, durante questo match, ha ottenuto un possesso palla del 52,3%, mentre l’Udinese del 47,7%. I rossoblu hanno tentato 4 tiri in porta contro i 5 della squadra avversaria.

Nicole Rupini

(Immagine di copertina da Sky Sport)


Recupera qui il precedente incontro del Bologna contro la Salernitana!

Ti potrebbero interessare
CronacaPolitica

Chi ha vinto le Europee 2024? L’astensionismo!

CronacaPolitica

Elezioni Europee 2024 – 5 (+1) domande per capire i risultati

CronacaCultura

Quali sono i 5 (+1) libri finalisti al Premio Strega 2024?

Cronaca

L’altro Bergoglio - Le parole di papa Francesco sui seminaristi gay