CronacaSport

Il Bologna sprofonda – L’Atalanta vince 2 a 1

Bologna

La partita fra il Bologna e l’Atalanta va a chiudere la diciassettesima giornata di Serie A, incoronando la Dea con un 2 a 1 contro i Rossoblu allo Stadio Dall’Ara


Bologna, 9 Gennaio 2023 – Un Bologna afflitto, che sembra quasi aver perso le speranze dopo il duro colpo della morte dell’ex-allenatore e dell’ultima partita giocata contro la Roma, ha perso ancora, stavolta nell’incontro casalingo contro l’Atalanta.

Le squadre in campo hanno dedicato un minuto di silenzio in memoria di Gianluca Vialli e Siniša Mihajlović prima di iniziare la partita, mentre il maxi-schermo mostrava le foto di queste due grandi figure del calcio italiano. 

Subito dopo il fischio d’inizio il Bologna segna il primo goal, al 6’ minuto con Riccardo Orsolini. Il giocatore è stato in grado di recuperare la palla al limite dell’area e ha calciato un diagonale che per Musso è stato imparabile. Orsolini dopo il goal ha esultato con le mani al cielo, come volesse dedicarlo al suo “angelo custode”, Siniša.  

Dopo questo primo momento di carica della squadra felsinea, aiutata da un’Atalanta in difficoltà per tutto il primo tempo, il Bologna si è avvicinato spesso al raddoppio, ma subito dopo è calato di qualità, e specialmente nella ripresa.

Bologna FC
Riccardo Orsolini esulta dopo la rete segnata.

Formazione a sorpresa

Siccome Arnautović ha dovuto dare forfait per la partita, Thiago Motta ha deciso di convocare nella linea dei trequartisti Soriano, Ferguson e Orsolini, lasciando fuori Aebischer.

Non giochiamo con il falso nove, come si è detto, ma con tre attaccanti. Ci sono calciatori che hanno la possibilità di dimostrare qualcosa dopo avere giocato pochino durante quest’inizio di stagione.         

Thiago Motta

La formazione ufficiale del Bologna (4-2-3-1) per questo match è stata, dunque, la seguente: Skorupski; Posch; Soumaoro; Lucumi; Lykogiannis; Medel; Ferguson; Dominguez; Orsolini; Sansone; Soriano.

Il tecnico dell’Atalanta Gasperini, invece, ha potuto recuperare Zapata, partner d’attacco assieme a Højlund. In difesa non ha giocato Okoli, ma viene schierato Palomino, mentre sulla corsia di destra ha giocato l’olandese Hateboer.

Un secondo tempo inaspettato (o quasi)

Con la ripresa della partita dopo l’intervallo, Gasperini ha sostituito Hateboer e Pašalić con Zappacosta e Boga, sperando di dare maggiore vivacità all’Atalanta. La decisione è stata in grado di ribaltare l’esito della partita.

Al 47’ l’Atalanta ha pareggiato, portando a casa il primo goal della serata grazie a Koopmeiners e al suo tiro sinistro potente e preciso che non ha lasciato scampo al portiere del Bologna.

Al 58’, poi, la Dea ha raddoppiato grazie all’assist di Boga su Højlund e il tiro in porta di quest’ultimo, capace di beffare Skorupski con un “colpo sotto”. 

Troppo tardi avviene la sostituzione da parte della squadra felsinea, che al ’68 ha cambiato Medel, Ferguson e Soriano con Aebischer, Pyyhtiä e Schouten. Il Bologna ha provato ad accelerare e a rendersi pericoloso con delle azioni “poco pensate”, ma l’Atalanta ha saputo gestire con capacità la squadra di Motta.

All’84’ i ritmi di gara si sono abbassati, e il Bologna ha fatto fatica a recuperare il ritmo che aveva nel primo tempo. L’arbitro, dopo aver concesso 5 minuti di recupero senza guizzi particolari, mette mano al fischietto – ma la partita è già conclusa da alcuni minuti per i giocatori rossoblu.

Bologna FC
Un contrasto della partita di ieri sera.

Lykogiannis, uccello del malaugurio

Nel pre-partita il giocatore bolognese Lykogiannis si sentiva fiducioso, forse perché giocavano in casa, ma resta il fatto che, per molti tifosi, è stato lui a portare iella alla squadra con queste parole: 

Contro la Roma abbiamo fatto una grande partita, meritavamo di più. Stasera possiamo rifarci e portare a casa i tre punti.

Charalampos Lykogiannis

Alla fine, però, a portare a casa i 3 punti, tanto desiderati dal Bologna, è stata l’Atalanta, grazie ad una partita controllata e decisa nel finale. 

Bologna, Lykogiannis
Un’immagine di Lykogiannis.

Classifica e statistiche

Dopo la 17° partita giocata il Bologna si piazza dodicesimo in classifica, con 19 punti

Il report pre-partita tra Bologna e Atalanta dopo 102 confronti in Serie A è in perfetta sintonia: 37 vittorie per parte e 28 pareggi, compreso quello nell’ultimo scontro tra le due formazioni nel mese di gennaio nel massimo campionato (2-2 nel 2010).

La squadra rossoblu va in grave difficoltà nei secondi tempi in questa Serie A. Infatti, ha subito 16 goal dopo l’intervallo, meno solo del Verona (20).

Il Bologna ha subito 10 goal nei primi 15 minuti del secondo tempo, più di qualsiasi altra squadra in questa stagione di Serie A. Inoltre, ha trovato il goal in ciascuna delle ultime 5 partite interne di Serie A

Il goal segnato da Riccardo Orsolini (5:09) è il goal più veloce subito dall’Atalanta in Serie A e il giocatore bolognese ha segnato il suo terzo goal in questa stagione 2022/2023.

Nicole Rupini

(Immagine di copertina da Sky Sport)


Recupera qui la cronaca del precedente incontro del Bologna contro la Roma!

Ti potrebbero interessare
CronacaPolitica

DDL Calderoli - L’autonomia che fa la differenza

CronacaPolitica

Chi ha vinto le Europee 2024? L’astensionismo!

CronacaPolitica

Elezioni Europee 2024 – 5 (+1) domande per capire i risultati

CronacaCultura

Quali sono i 5 (+1) libri finalisti al Premio Strega 2024?