Cronaca

Il coraggio ai tempi del Coronavirus

Coraggio Coronavirus

Le notizie di cronaca che sentiamo ogni giorno sembrano volerci convincere che l’unica strada possibile sia quella della paura, che i muri vadano alzati e le porte sbarrate. Il mondo vuole isolarsi, isolarci e chiuderci in una bolla di certezze assolute e dogmi inalterabili. Noi allora cerchiamo di costruire un’altra realtà, raduniamoci attorno al caldo di un camino e, come in tempi ormai lontani, esorcizziamo il male con delle favole, Storie contro la paura.


In un mare sempre più nero

Da quando è salito agli onori della cronaca, è conosciuto semplicemente come Capitano Coraggioso, The Brave Captain. Il suo nome è Gennaro Arma e, come avrete già capito, è italiano. E per una volta lo dico con orgoglio, davvero con tanto orgoglio. È il capitano della nave da crociera Diamond Princess, rimasta due settimane nella baia di Yokohama, in Giappone, senza permesso di sbarco a causa del Coronavirus, con a bordo più di seicento casi accertati e due morti.

Durante tutto il tempo della quarantena, in quei giorni drammatici, Gennaro ha cercato in tutti i modi di mantenere la calma, ha confortato l’equipaggio e i 3.700 passeggeri, ha organizzato attività e rincuorato a lungo gli animi attraverso gli altoparlanti, per non far cadere le persone nel panico. Il 14 febbraio, in occasione dell’annuale ricorrenza di San Valentino, ha anche recitato una poesia d’amore, cercando di far dimenticare il momento che stavano vivendo. Intanto la sua nave, la principessa, rimaneva ferma senza un approdo, rifiutata da tutti come nella peggiore delle fiabe.

La mia unica preoccupazione è prendermi cura dei passeggeri e dell’equipaggio. Speriamo solo che finisca presto.

Gennaro Arma

Un mondo migliore

Ecco, Gennaro Arma è il protagonista di questa Storia contro la Paura. In un momento in cui ovunque sui social e nella vita reale impazza la psicosi da Coronavirus, mentre si cerca di contenere l’epidemia senza perdere troppo – in termini di vite e, ovviamente, anche di soldi, tenendo conto dell’economia globale – Gennaro ha semplicemente fatto il suo lavoro. E lo ha fatto anche bene.

Mi piacerebbe che ci fosse qualche Gennaro in più su questa terra, giusto per ricordare al mondo che, qualsiasi cosa si faccia, basta poco per vincere la paura. Solo un poco di coraggio nonostante il Coronavirus, tanta fiducia in se stessi e negli altri, e la forza di vedere oltre tutto questo, la forza di vedere un mondo migliore.

Lorenzo Bezzi


Il coraggio ai tempi del Coronavirus è il secondo articolo di Storie contro la paura, una rubrica di Lorenzo Bezzi.


In collaborazione con:


Supplemento online all’Avanti!

REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI MILANO N 181 DEL 2/09/209 ( EX REG. N 617 DEL 26/11 1994)

Direttore responsabile: STEFANO CARLUCCIO

Editore: CENTRO INTERNAZIONALE DI BRERA e GIOVANIREPORTER.ORG


Ti potrebbero interessare
CronacaPolitica

CensuRAI – Dargen, Ghali e lo stop al genocidio

Cronaca

John travolto dal ‘ballo del qua qua’

Cronaca

Che cos’è una ideologia? ~ Storie tristi (e per niente brevi)

CronacaCultura

Giornata della Memoria 2024 – 5 articoli di Giovani Reporter per non dimenticare, mai