CronacaCultura

Come guardiamo oggi le fotografie? (Sistema Critico)

Fotografie

Alcune fotografie, come la celebre Napalm Girl (1972) o il Tank Man (1989), hanno cambiato la storia e hanno dato modo a chiunque di scoprire realtà prima sconosciute o solo accennate, e prenderne coscienza. Ma come le guardiamo oggi e che ruolo hanno nella società contemporanea?


Indice: 1. La forza delle immagini; 2. Il cambiamento (non) è sinonimo di evoluzione; 3. La fotografia oggi: realtà o finzione?; 4. Abbiamo perso le parole; 5. Testimoni impassibili; 6. Galleria di immagini.


Non è possibile fare a meno di pensare a “Bambino con avvoltoio” (titolo originale: Stricken Child crawling towards a Food Camp), scattata e pubblicata nel marzo del 1993. Una singola fotografia che ha cambiato le vite di molte persone, fino a causare il suicidio di chi l’ha scattata.

Con quell’immagine, l’autore, Kevin Carter (Pulitzer nel 1994) ha acceso i riflettori sul problema della carestia in Sudan, mostrando al mondo intero le condizioni di vita in Africa. È riuscito a concretizzare il detto “In Africa i bambini muoiono di fame”, tanto famoso quanto abusato.

Kevin Carter ha insegnato che le immagini, talvolta, possono modificare la percezione di alcune situazioni e arrivare persino a cambiare il mondo senza usare nemmeno una parola.

Camilla Galeri (articoli)

(In copertina Dylan McLeod da Unsplash)

Ti potrebbero interessare
CronacaPolitica

Delitto e castigo – La morte di Naval'nyj nella Russia di Putin

Cultura

Cosa resta dell’editoria italiana? – La parola alla classifica dei libri più venduti del 2023

CinemaCultura

La forza creatrice della Morte in “Il ragazzo e l’airone” di Miyazaki

CronacaPolitica

CensuRAI – Dargen, Ghali e lo stop al genocidio